Home News SETTORE VITIVINICOLO, RIDUZIONE VOLONTARIA DELLE RESE DI UVE DOP E IGP

0 117

La misura consiste nella riduzione volontaria della produzione di uve destinate alla produzione di vini a DOP e IGP mediante la rimozione parziale dei grappoli non ancora giunti a maturazione ovvero la mancata raccolta di una parte degli stessi, in quanto pratiche agronomiche strettamente connesse all’obiettivo del miglioramento della qualità. L’impegno alla riduzione della produzione non può essere inferiore al 15% e non superiore al 50% rispetto alla resa media aziendale regionale delle ultime cinque campagne, riferita alle tipologie di vino a DOP e IGP.

Per beneficiare dell’aiuto, il produttore presenta la domanda, in modalità telematica all’OP, entro il 31 luglio 2020, salvo proroghe, sulla base di un modello precompilato che riporta le informazioni desunte dal fascicolo aziendale del beneficiario e le rese medie aziendali regionali desunte dalle dichiarazioni di raccolta uve.

L’importo del contributo per le domande ammesse è così determinato:

– Uve destinate a vini ad Indicazione Geografica Tipica (IGT): fino a € 500/Ha

– Uve destinate a vini a Denominazione di Origine Controllata (DOC): fino a € 800/Ha

– Uve destinate a vini a Denominazione di Origine Controllata Garantita (DOCG): fino a € 1.100/Ha

Per tutte le informazioni necessarie e per la presentazione delle domande di aiuto è possibile prendere un appuntamento con i nostri tecnici.