Home News

0 20

IL TESTO È ALL’ESAME DELLA COMAGRI DELLA CAMERA

Roma, 16 luglio 2019 – “La Proposta di legge con disposizioni per la valorizzazione della produzione enologica e gastronomica italiana, all’esame della Commissione agricoltura di Palazzo Montecitorio, è espressione di un’ampia condivisione in Parlamento. Il testo presenta spunti interessanti che adeguatamente sviluppati possono contribuire concretamente a promuovere il patrimonio enogastronomico italiano, in grado di raccontare in modo significativo la ricchezza culturale, storica e artistica del Paese”. Lo ha sottolineato nell’intervento in audizione alla Camera il coordinamento di Agrinsieme, che riunisce Cia-Agricoltori italiani, Confagricoltura, Copagri e Alleanza delle Cooperative Agroalimentari.

“L’agroalimentare italiano, da intendersi come insieme di territori, marchi e materie prime, ma anche di capitali, va infatti a tutti gli effetti riconosciuto come il cuore economico pulsante del Paese. Vale la pena di ricordare che il settore muove circa 300 miliardi di euro, dando un concreto sostegno all’occupazione, con circa 2,5 milioni di persone impegnate a vario titolo in attività collegate al comparto primario. Questo contribuisce positivamente al saldo della bilancia commerciale, aiutando al contempo a promuovere un flusso notevole di export e rappresentando un asse portante della nostra economia”, ricorda Agrinsieme.

“In ragione di ciò, si esprime apprezzamento per il concreto sostegno alla ricerca tecnologica applicata al settore vinicolo e gastronomico italiano previsto dalla Proposta di legge, nella quale si parla espressamente della promozione di programmi di ricerca e innovazione, nonché di percorsi formativi e di aggiornamento in materia di sicurezza e salubrità degli alimenti. Analoga soddisfazione scaturisce dall’attenzione riservata nel testo alle attività di promozione dell’enogastronomia nazionale e della dieta mediterranea”, conclude il Coordinamento.

***

Agrinsieme è costituita dalle organizzazioni professionali Cia-Agricoltori Italiani, Confagricoltura, Copagri e dalle centrali cooperative Confcooperative FedAgriPesca, Legacoop Agroalimentare e Agci Agrital, a loro volta riunite nella sigla Alleanza Cooperative Italiane – Settore Agroalimentare. Il coordinamento Agrinsieme rappresenta oltre i 2/3 delle aziende agricole italiane, il 60% del valore della produzione agricola e della superficie nazionale coltivata, oltre 800mila persone occupate nelle imprese rappresentate.

0 57

ICE Agenzia organizza uno spazio espositivo collettivo per le imprese italiane alla 29esima edizione del “SIAL” che si terrà a Parigi dal 18 al 22 ottobre 2020 presso il Parc d’exposition de Paris – Nord Villepinte.

Il “SIAL” di Parigi, dedicato al settore agroalimentare e bevande, si svolge con cadenza biennale. L’edizione del 2018 ha registrato la presenza di 7.200 espositori, dei quali l’85% stranieri, e 310.000 visitatori professionisti dei quali il 73% proveniente da paesi esteri.

Lo spazio ICE ospiterà oltre 200 espositori e gli interessati a parteciparvi devono iscriversi entro il 14 luglio prossimo.

Nota informativa e scheda di adesione

0 28

La prima catena di GDO israeliana del settore agroalimentare Shufersal, https://www.shufersal.co.il/online/, con 270 punti vendita in tutto il Paese,  sta programmando una missione nel nord Italia il 17 luglio 2019 con lo scopo di avviare collaborazioni commerciali con imprese italiane dei seguenti settori:

– pasta
– sughi
– biscotti
– formaggi

Le ditte interessate a proporre la propria produzione, certificate kosher o disposte ad intraprendere un percorso di kosherizzazione dei prodotti, possono contattare:
Meital Darmon
email: meitald@shufersal.co.il – tel. +972 3 9481247 
tenendo informato l’Ufficio ICE-Agenzia di Tel Aviv presso il seguente contatto:
Emanuela Di Capua
email: telaviv@ice.it – tel +972 3 6918130

Nel caso di partecipazione informare polcom@confagricoltura.it

0 325

Gentile azienda,
Desideriamo informaVi che è in corso di pubblicazione il D.M. 3 giugno 2019 – avente ad oggetto il sistema di anticipazione delle somme dovute agli agricoltori nell’ambito dei regime dei pagamenti diretti della PAC 2019.
AGEA ha inoltre precisato con la circolare del 12/06/2019 n. 51787, i criteri fissati dal D.M. in oggetto che regoleranno l’ammissibilità all’anticipazione del 50% dell’aiuto PAC 2019 entro il 31 luglio p.v.
Il decreto prevede la presentazione di una apposita domanda per la richiesta dell’anticipo da inoltrare all’Organismo Pagatore competente entro il termine del 20 giugno 2019.
L’anticipazione in oggetto è frutto di un provvedimento normativo di natura esclusivamente nazionale e, pertanto, gli interessi che verranno maturati, tra la data di anticipazione delle somme e la data del 30 giugno 2020 , costituiranno formalmente un “aiuto di Stato” che come tale è soggetto alla disciplina del Regolamento de minimis che stabilisce le soglie massime entro le quali gli Stati membri possono erogare pagamenti nazionali (DM 31/05/2017, n. 115)

Il D.M e la Circolare specificano che:
□   saranno considerate le misure per le quali sono stati finalizzati i controlli amministrativi di ammissibilità (aiuto di base, greening) è quindi escluso l’aiuto giovani ed i sostegni accoppiati;
□   sono esclusi dall’anticipazione i soggetti che già beneficiano dell’anticipazione bancaria dei contributi PAC attivata sulla base delle convenzioni sottoscritte dagli Organismi Pagatori con gli Istituti bancari;
□   restano escluse dalla base di calcolo le superfici dichiarate in domanda unica a pascolo, per le quali entro la data di scadenza del pagamento dell’aiuto non è possibile effettuare gli specifici controlli;
□   Il tasso di interesse applicato è pari a 0,89% che verrà quindi ascritto come aiuto nel Registro nazionale aiuti di Stato (regime de Minimis)
□   Non si procede alla concessione dell’anticipazione nei confronti di:
– soggetti aventi una situazione debitoria con importi esigibili e non esigibili ma comunque conosciuti dall’Organismo Pagatore;
– soggetti con provvedimenti di sospensione dei pagamenti attivati dall’Organismo Pagatore;
– soggetti con trasferimenti dei titoli in qualità di cedente non perfezionati al momento della concessione del finanziamento;
□   Non si procede all’anticipazione nel caso in cui l’importo dell’aiuto non trovi piena capienza dalle risultanze del Registro nazionale aiuti di Stato.
□   L’anticipazione non è concessa qualora l’importo da erogare sia inferiore a 750 euro. (quindi importo richiesto in domanda unica per titoli e greening inferiore a 1500 euro)
 Vi ricordiamo, infine, che per il pagamento è necessario  il requisito di AGRICOLTORE IN ATTIVITA’ per l’anno 2019, requisito che  verrà verificato anche in via preliminare alla messa in compilazione della domanda di accesso all’anticipo del 50%; raccomandiamo pertanto alle aziende già informate della mancanza di requisito in fase di compilazione della Domanda Unica 2019 di volerci fornire al più presto la documentazione utile alla gestione dell’istruttoria (Dichiarazione IVA 2019 relativa ai redditi IVA 2018).
Invitiamo gli interessati a manifestarci la volontà di richiedere l’ adesione all’anticipo IMMEDIATAMENTE e comunque NON OLTRE IL GIORNO 19 GIUGNO 2019 all’indirizzo e-mail caa.umbria@confagricoltura.it o direttamente ai tecnici dei nostri  uffici territoriali.

0 96

Avrà luogo venerdì 7 giugno 2019 alle ore 9.30, presso l’Azienda Agraria dell’Istituto Ciuffelli di Todi – VOCABOLO BODOGLIE PONTERIO TODI, l’Open Day di ITS Umbria Academy, l’accademia tecnica di alta specializzazione post diploma nata con l’obiettivo di formare super tecnici da inserire efficacemente nel mondo del lavoro, dedicato al corso Tecnico Superiore Responsabile delle Produzioni e delle Trasformazioni Agrarie, Agro alimentari e Agro-industriali.

Nel corso dell’evento, rivolto ai giovani e alle loro famiglie, verrà presentato il nuovo percorso formativo di ITS Umbria in ambito agroalimentare, che prenderà avvio il prossimo autunno, progettato in collaborazione con Confagricoltura Umbria, Cratia Srl, Istituto Agrario Ciuffelli di Todi, che hanno messo a disposizione di ITS Umbria Academy la propria esperienza decennale, laboratori e formatori esperti.

Obiettivo del nuovo percorso formativo è quello di rispondere ai fabbisogni di profili professionali e di competenze espressi dalle aziende del settore agroalimentare e agroindustriale, in particolare del territorio regionale.

Il percorso favorirà la formazione di giovani diplomati sui temi relativi alla produzione e trasformazione dei prodotti alimentari tipici del nostro territorio e sulla gestione di processi del settore agricolo lungo l’intera filiera produttiva, per tutti gli aspetti in cui si richiedono le seguenti conoscenze:

  • normativa di base (regolamentazione territoriale, sanitaria e ambientale),
  • strumenti programmatici di sostegno,
  • tecnologie e prassi applicabili alla produzione e alla trasformazione.

L’obiettivo è quello di trasmettere ai giovani competenze di carattere tecnico-specialistico volte ad indirizzare scelte gestionali, operative e manageriali.

Durante l’evento interverranno il Direttore Tecnico di ITS Umbria Academy, Oscar Proietti e il Dirigente Scolastico dell’IIS Ciuffelli di Todi, Marcello Rinaldi; verranno inoltre effettuate dimostrazioni pratiche, a cura di Confagricoltura Umbria, legate al Precision Farming, all’utilizzo di Droni, ai sistemi di guida RTK e al Selfcutting per la potatura degli olivi.

 

Cosa è Its Umbria Academy

ITS Umbria è un’Academy tecnica di alta specializzazione post diploma, istituita dal Ministero dell’Istruzione e dalla Regione Umbria. E’ partecipata attivamente dalle Imprese e nasce con l’obiettivo di risolvere il mismatch tra domanda ed offerta di lavoro. L’Academy realizza percorsi di istruzione terziaria rivolti a giovani diplomati che, senza rinunciare ad una solida base di conoscenze tecnico scientifiche, ambiscono ad una didattica mirata al mondo del lavoro, dinamica e di taglio prevalentemente applicativo, in costante raccordo con le imprese del territorio. Il percorso curriculare biennale è curato da professori universitari, professionisti e consulenti d’impresa, nonché da docenti e tutor delle aziende partner, che supportano gli studenti prevalentemente nelle fasi di laboratorio e tirocinio aziendale. Il servizio di job placement è costantemente attivo. Al termine degli studi viene rilasciato dal MIUR un diploma di Stato di V livello del Quadro Europeo delle Qualifiche – EQF

0 582

Domenica 26 maggio prossimo si vota per nominare i rappresentanti dell’Italia al parlamento europeo. Sull’Unione Europa e soprattutto sulle sue politiche è in atto un ampio dibattito.

Il Parlamento e la Commissione Europea compiono le scelte strategiche per il comparto agricolo.  

Le risorse del bilancio comunitario dedicate all’agricoltura hanno sempre rappresentato una voce importante del budget e negli ultimi esercizi hanno avuto una significativa riduzione e vengono ipotizzati ulteriori tagli.

Confagricoltura Umbria non ha mai avuto formazioni politiche di riferimento, dialoga con tutte le forze politiche ponendo al centro gli interessi dell’agricoltura e degli agricoltori.

Per questo motivo abbiamo ritenuto opportuno di accogliere le sollecitazioni e le richieste di candidati umbri dei vari schieramenti politici diffondendo presso i nostri soci la loro visione delle politiche agricole europee.

Il Presidente Fabio Rossi 

AGEA LAURA – MOVIMENTO 5 STELLE
LAURETI CAMILLA – PARTITO DEMOCRATICO
PASTORELLI STEFANO – LEGA
PEPPUCCI FRANCESCA – LEGA        
TAJANI – VERUCCI – FORZA ITALIA

 

 

 

0 168

Confagricoltura attraverso Confagri Promotion promuove attività nei seguenti Paesi
Stati Uniti, Canada, Russia, Giappone, Cina, Messico, Sud Est Asia, Brasile, Vietnam e Svizzera.

Prossimi appuntamenti:

3 Giugno 2019 – NEW YORK
Location: Pierre Hotel
2 East 61st Street &, 5th Ave, New York, NY 10065
Programma: dalle 12.00 alle 17.00 degustazioni libere (Walk -Around Tasting)

5 Giugno 2019 – CHICAGO
Location: Dalcy
302 N Green St, Chicago, IL 60607
Programma: dalle ore 11.00 alle 17.00 degustazioni libere (Walk-Around Tasting)

La quota di adesione per le due tappe di New York e Chicago, considerati i costi maggiorati delle location e l’organizzazione arricchita con eventi aggiuntivi, è fissata in 1.600+ Iva.
Gli eventi si svolgono nel format del walk-around tasting, non sono previsti appuntamenti prefissati ma è assicurata una presenza più consistente di operatori: importatori, distributori, buyer on/off premise, wine director e sommelier, nonché giornalisti di settore.

7 Giugno 2019 -TORONTO
Location: The George Brown College
251 King Street East Toronto
Programma: ore 9.00-10.00: Seminario di presentazione del mercato dell’Ontario presso il Monopolio LCBO – a seguire – Visita Liquor Store di LCBO ore 13.30 -17.00 : Incontri B2B
Quota di adesione per Toronto: 1.400 + IVA

Le tappe possono essere prenotate singolarmente (1.600 Euro più Iva) a tappa oppure insieme (USA & CANADA) 2.600 Euro più Iva).

Giappone 16-23 settembre
Come anticipato, Confagricoltura seguirà come sponsor la Federazione Italiana Rugby, in occasione della Coppa del Mondo di Rugby 2019 in Giappone.
Tokyo (16-17 settembre 2019) ed Osaka (18-23 settembre 2019).
La quota di adesione per TOKYO è fissata in 1.500+ Iva
► sono previste per l’intera giornata attività di B2B, con importatori e distributori giapponesi, l’incontro si terrà presso la sede della Camera di Commercio Italiana in Giappone.
► A breve inoltreremo i dettagli del programma

La quota di adesione per OSAKA è fissata in 2.500+ Iva
► la quota comprende: uno spazio a disposizione dell’azienda nell’area di Confagricoltura nella Piazza Italiana (Piazza ltalia)che prevede l’esposizione e la promozione dei più importanti marchi e prodotti Made in ltaly.
► Le aziende negli stand aperti ai visitatori possono fare degustazioni e vendita dei prodotti.

Alle aziende che partecipano alle iniziative ad OSAKA sarà data l’opportunità di fornire i propri prodotti al servizio ristorazione di Piazza Italia con chef italiani, avere spazi nelle conferenze stampa, nelle trasmissioni live, fare interviste, incontri con atleti e testimonial.
Le attività in Giappone (Tokyo e Osaka) possono essere scelte anche separatamente. All’iniziativa possono partecipare anche aziende di altri settori produttivi (es. mozzarelle, formaggi, olio, ortofrutta, nocciole).
Anche per questa iniziativa sollecito il massimo coinvolgimento dei vostri associati, sia imprese di grandi dimensioni, in particolare per OSAKA, sia quelle piccole e medie per i B2B a Tokyo. Sarebbe utile conoscere le adesioni entro la prima metà di giugno.