Home Bandi

0 1334
La Misura 3 – Regimi di qualità dei prodotti agricoli e alimentari – del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 della Regione Umbria intende favorire a livello regionale la qualificazione delle produzioni e la loro valorizzazione sul mercato. Nell’ambito della Misura 3, la Sottomisura 3.1.1, si propone di incentivare nuovi agricoltori ad orientare le produzioni su prodotti di qualità, e favorire, così, la diffusione dell’agricoltura biologica e dei sistemi di qualità riconosciuti a livello Comunitario, oltre che delle produzioni tipiche riconosciute a livello nazionale.

Le domande possono essere presentate dal 16/03/2016 al 31/12/2021.
Scarica il bando e gli allegati

0 1369
La Misura 3 – Regimi di qualità dei prodotti agricoli e alimentari – del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 della Regione Umbria intende favorire a livello regionale la qualificazione delle produzioni e la loro valorizzazione sul mercato. La sottomisura 3.2.1 si pone come obiettivo di rendere competitivi i prodotti di qualità generando un accrescimento del valore aggiunto di tali produzione, così da motivare un numero sempre maggiore di produttori ad intraprendere percorsi di qualità aderendo ai relativi regimi.
Le domande possono essere presentate dal 09/03/2016 al 31/12/2016
Scarica il bando

0 1224

Con Determinazione Dirigenzale del 22 aprile 2016, n. 3075, pubblicata  sul Supplemento ordinario n. 3 al «Bollettino Ufficiale» – Serie Generale – n. 21 del 4 maggio 2016, sono definite le procedure per la presentazione e l’istruttoria delle domande di sostegno a valere sulla misura 13 del PSR 2014/2020 per l’annualità 2016.

 

Scarica la Determinazione Dirigenziale

0 1204

Con Determinazione Dirigenziale del 22 aprile 2016, n. 3074 sono definite le procedure per la presentazione e l’istruttoria delle domande di sostegno a valere sulla sottomisura 11 del PSR 2014/2020 per l’annualità 2016, pubblicata sul Supplemento ordinario n. 3 al «Bollettino Ufficiale» – Serie Generale – n. 21 del 4 maggio 2016

 

Scarica la Determinazione Dirigenziale

0 1646

Con Determinazione Dirigenziale del 22 aprile 2016, n. 3073, pubblicata  sul Supplemento ordinario n. 3 al «Bollettino Ufficiale» – Serie Generale – n. 21 del 4 maggio 2016, sono definite le procedure per la presentazione e l’istruttoria delle domande di sostegno a valere sulla sottomisura 10.1 del PSR 2014/2020 per l’annualità 2016.

 

Scarica la Determinazione Dirigenziale

0 785

Aperti i termini di presentazione delle domande di pagamento per le conferme annuali relative all’ex-Reg. 2080/1992 ed all’ex-Reg. 1609/1989 per la campagna 2016 secondo le modalità impartite da AGEA.
Le domande di pagamento devono essere presentate entro il termine ultimo del 16 maggio 2016.

 

 

Scarica il bando

0 1467

Pubblicato il nuovo bando regionale afferente la misura investimenti del Programma Nazionale di sostegno del settore vino; la misura prevede per l’annualità 2016 la concessione di aiuti per investimenti effettuati dalle imprese di trasformazione e/o commercializzazione.
Sono ritenute ammissibili al sostegno tutte le spese per gli investimenti relativi a:
a) costruzione, ristrutturazione, acquisizione di beni immobili e impianti aziendali per la produzione, trasformazione, confezionamento, commercializzazione, conservazione e stoccaggio dei prodotti vitivinicoli, anche finalizzati all’aggregazione tra imprese, compresi gli interventi volti alla riduzione dei costi energetici ed alla sistemazione delle aree esterne a servizio degli impianti;
b) investimenti per l’acquisizione, la realizzazione e l’allestimento di punti vendita, show rooms, sale di degustazione di prodotti vitivinicoli sia aziendali che extra-aziendali nell’ambito territoriale dei paesi aderenti all’U.E., ivi compresi eventuali annessi magazzini e la sistemazione delle aree esterne a servizio delle strutture. Tali strutture dovranno essere utilizzate esclusivamente per i vini DOP e IGP della Regione Umbria prodotti e/o imbottigliati dal beneficiario;
c) acquisto di beni mobili, macchine e attrezzature nuove, per la produzione, trasformazione, commercializzazione, conservazione e stoccaggio dei prodotti vitivinicoli;
d) acquisto di recipienti e contenitori, ivi comprese le barriques per l’affinamento e la movimentazione dei prodotti vitivinicoli;
e) acquisto di hardware, stampanti, fax, arredi e/o mobili per ufficio;
f) acquisizione di software per la gestione aziendale;
g) realizzazione di siti Internet per la commercializzazione di prodotti vitivinicoli;
h) spese per l’acquisto di brevetti e licenze;
i) spese tecniche e generali per consulenze, studi di fattibilità, progettazione, direzione lavori, prestazioni specialistiche e collaudi laddove previsti, fino ad un massimo del 12% del volume degli investimenti ritenuti ammissibili per investimenti immobiliari e 5% per investimenti mobiliari.

Non è ammissibile al sostegno l’acquisto finalizzato alla mera sostituzione di beni mobili e/o immobili preesistenti; non sono comunque ammissibili a contributo le seguenti tipologie di spesa:
– IVA in tutti i casi;
– acquisto di terreni, ad eccezione delle pertinenze connesse all’acquisto di immobili;
– acquisto di attrezzature e materiali usati, beni mobili e arredi di lusso;
– acquisti mediante leasing;
– attrezzature e materiale di consumo vario di breve durata e/o monouso;
– opere e lavori di manutenzione ordinaria e riparazioni;
– spese di noleggio attrezzature, spese per viaggi di trasporto e/o spedizione merci e/o doganali;
– spese per caparre e acconti se sostenute prima della presentazione della domanda informatizzata sul portale SIAN, pur non pregiudicando l’ammissibilità dell’investimento; l’importo di tali spese deve essere indicato nella domanda di                pagamento, ma non deve essere richiesto a contributo;
– acquisto di macchine ed attrezzature per la gestione del vigneto comprese quelle per la raccolta ed il trasporto delle uve in cantina;
– spese per la commercializzazione e/o la trasformazione di prodotti vitivinicoli provenienti da Paesi extra U.E.;
– interessi passivi, oneri bancari e finanziari;
– spese per garanzie bancarie o assicurative.

Beneficiari, limitazioni ed esclusioni
Possono beneficiare degli aiuti previsti dal presente bando le imprese agricole singole o associate, le associazioni di imprese, le società di persone e di capitali che esercitano attività agricole, le imprese di trasformazione e/o commercializzazione la cui attività sia compresa tra quelle riportate sull’avviso

Presentazione delle domande
Le domande di aiuto, compilate ed inoltrate mediante la procedura telematica predisposta dall’Agenzia per le erogazioni in agricoltura e disponibile nel portale SIAN, entro il 29 febbraio 2016; la documentazione cartacea, stampata e firmata, deve essere inviata alla Regione Umbria – Direzione regionale risorsa Umbria – Ambito di coordinamento agricoltura, cultura e turismo – Servizio politiche agricole produzioni vegetali e sviluppo locale, via Mario Angeloni 61 – 00124 Perugia entro il termine massimo del 7 marzo 2016.

Ogni richiedente può presentare per ciascuna annualità al massimo due domande di aiuto, una per ciascuna delle seguenti tipologie progettuali:
a) domanda per investimento annuale;
b) domanda per investimento biennale.

 

Scarica il bando